venerdì 1 ottobre 2010

RESTITUIAMO L'ANTEMURALE AI CIVITAVECCHIESI



L'intento è quello di far risvegliare nei civitavecchiesi il senso di appartenenza verso il nostro Antemurale e di sensibilizzare le istituzioni cittadine affinché un pezzo importante della nostra costa venga restituito alla città. Ritengo che esso costituisca un patrimonio storico e culturale di cui non ci si può permettere il lusso di privarsene. Penso alle tante passeggiate fatte con i genitori, con i nonni, con gli amici. Penso alle prime uscite in bicicletta, magari con le rotelle. Penso ai tanti pescatori sugli scogli (non solo civitavecchiesi...), a chi faceva jogging, a chi prendeva il sole e a chi andava a riempirsi i polmoni di iodio. A chi cercava semplicemente un pò di tranquillità per leggere il giornale o un buon libro. Penso soprattutto ai tanti bambini che oggi non possono farlo.
Sono convinto che riappropriarsi dell’antemurale e rimetterlo a disposizione della cittadinanza e quindi a intere generazioni che non hanno mai avuto il privilegio di poterne usufruire, possa ulteriormente cambiare il volto della città e rendere Civitatavecchia ancora più “Città D’Incanto”. 


10 commenti:

è proprio vero. Io sono un pescatore e sono molto amareggiato per aver perso l'antimurale. Ogni volta che mi incontro con altri amici pescatori ci torna in mennte che qui ci venivano a pescare da tutto il Lazio, mi ricordo si organizzavano gare di pesca regionali e nazionali all'altimurale ora c'è spazio solo per pochi intimi, è abbandonato come molte cose a civitavecchia ed è in uno stato pietoso. VERGOGNA!!

nn capisco perchè si stanno affannando così tanto a cancellare le nostre radici, le nostre tradizioni, il nostro vissuto............. ma nn sanno che tutto ciò gli tornerà dietro come un boomerang?

Cinzia Luciano

ha ragione Cinzia forse lo sanno, forse no, forse pensano che siamo tutti gente stupida e senza memoria.
non so.
quel che è certo è che un altro pezzo di città è perduto per sempre, stavolta ceduto agli americani
ma in nome di cosa? dei soldi probabilmente ma non per noi cittafidi

un cittadino stufo

mi ricordo quando ero piccolo e mi ci portava mio nonno a passeggiare e a respirare l'aria buona del mare e mi ricordo che la domenica all'antimurale era una festa, pieno di persone, pescatori su ogni masso, chi leggeva un libro, chi prendeva il sole, chi semplicemente a guardare l'immensità del mare e era pieno di famiglie a passeggiare. Che bello che era l'antimurale.

Che tuffi Antò all'antemurale ce so cresciuto. Vederla oggi cosi fa proprio male al cuore
Per ogni cosa sai che sono con te, basta un fischio e corro

alessio

Antonio per caso ti fischiano le orecchie?????? hahahahahahahahahahahahahahahah

Quancuno di è accorto che a Civitavecchia LA DESTRA non c'è più.

LEGGI E DIVERTITI:

http://www.centumcellae.it/politica/avevamo-perso-le-tracce-de-la-destra/

AVEVAMO PERSO LE TRACCE DE LA DESTRA

CIVITAVECCHIA – Arriva immediata la replica di Futuro e Libertà a La Destra dopo il “rimbrotto” del Segretario Marco Costanzi per le critiche espresse alla Polverini circa la nomina di Antonio Sperandio a Commissario Ater di Civitavecchia. “Sinceramente – commentano da Fli – non ci aspettavamo la risposta de La Destra di Civitavecchia, non per altro, ma perché pensavamo non esistesse più: erano mesi ormai che se ne erano perse le tracce. Le avevamo perse noi addetti ai lavori ma anche i cittadini civitavecchiesi. Siamo contenti che esista ancora qualcuno di quel partito in città (che ha visto ben più gloria negli anni passati). Comunque, il pluralismo è sempre un bene nella democrazia. Non è nostro intendimento insegnare a fare politica a qualcuno, non siamo così saccenti, ma sicuramente, sul caso Ater, non avevamo sbagliato. Non abbiamo nemmeno mosso accuse alla professionalità del nuovo commissario, ma alla sua collocazione politica sì. Evidentemente non è solo Fli a fare accordi con il centro-sinistra (in Sicilia si badi bene) ma anche La Destra e visto che le nomine all’Ater oltre che avallate dalla Poverini sono state siglate dall’Assessore Buontempo, vorremmo capire da quale pulpito arriva la predica”. “Sinceramente – concludono – non pensavamo che il Presidente de La Destra mantenesse lo status quo a Civitavecchia. E chissà quanto sarà felice il Sindaco Moscherini di vedersi catapultare da Roma l’ideatore del progetto case Ater di Torre d’Orlando. Noi non insegniamo la politica a nessuno perché non facciamo i professori di professione ma qualcuno dovrebbe fare l’alunno di sicuro”.


QUALCUNO SI STA ACCORGENDO DEL GRANDE VUOTO LASCIATO IN CITTA' E QUESTO AMICO MIO TI RIPAGA PER TUTTO

Carraba che sorpresa.... ahahahahah
Stop con le battute, siamo seri! :-)
Non mi ripaga affatto, credimi! Forse sarà mortivo di riflessione per qualcuno. Ma "forse" però.. ;-)

Antonio

Antò come diceva la Carra? Dalla Toscana è quiiiii ahahahahhaahahahah
che fine che hanno fatto............

E' stato aperto su Facebook il Gruppo "QUELLI CHE RIVOGLIONO L'ANTEMURALE E LO CHIEDONO AL SINDACO DI CIVITAVECCHIA" al fine di sensibilizzare l'Amministrazione comunale e l'Atutorità portuale riguardo la volontà della cittadinanza di riappropiarsi ad un tratto si costa da sempre caro!
Il Gruppo è nato solo pochi giorni fa per volonta di alcuni cittadini e già conta più di 600 iscritti.
Il Gruppo è aperto a tutti i civitavecchiesi (e a chi ama la nostra città) ed è ovviamente apolitico.
Per iscriversi basta andare su facebook o cliccare il seguente link:

http://www.facebook.com/?sk=messages&tid=1684006704206#!/group.php?gid=154907901210093

Antonio Cacace

L'ANTEMURARE ALLA CITTA'
E
ANTONIO CACACE PRESIDENTE

Posta un commento