Benvenuti nel blog ufficiale di Antonio Cacace.

Questo blog nasce con il preciso intento di far sentire la propria voce ed esprimere il proprio pensiero, liberamente e democraticamente.

Questo Blog nasce perchè non mi piace subire gli eventi ma partecipare agli stessi. Ma anche per parlare e confrontarmi con chi vorrà sugli argomenti che più mi interessano.

Le regole: il blog non si avvale della facoltà di moderare preventivamente i commenti dei lettori. Purtuttavia, ricordo, che gli unici proprietari e responsabili dei commenti sono gli autori degli stessi e in nessun caso questo sito potrà essere ritenuto responpsabile per eventuali commenti lesivi di diritti di terzi.

venerdì 23 aprile 2010

Importiamo anche noi le "Striscie Rosa"


ANTONIO CACACE: LA DESTRA DI CIVITAVECCHIA CHIEDE LE STRISCE ROSA PER MAMME E BEBE’

1 aprile 2009

Comunicato StampaPortiamo anche a Civitavecchia un’ottima iniziativa condotta a livello nazionale da Gioventù Italiana, il movimento giovanile de La Destra, per chiedere all’amministrazione comunale di Civitavecchia, la realizzazione delle cosiddette “strisce rosa”, ossia parcheggi dedicati alle donne in gravidanza o con neonati (fino a un anno) al seguito, già realtà ben collaudata dal Friuli alla Sicilia, che si sta moltiplicando in moltissime città d’Italia, Lazio compreso.
Dopo i parcheggi per residenti e portatori di handicap e quelli a pagamento, chiediamo la possibilità di vedere l’asfalto colorarsi di rosa: semplici strisce di vernice per delimitare questi parcheggi, dove si potrà lasciare l’auto, esibendo un apposito contrassegno rilasciato dal Comune, gratuitamente. Questi parcheggi dovrebbero essere situati nei punti della città che più interessano le mamme: vicino agli ospedali, ai consultori, agli asili e alle scuole materne. Ma non solo, anche nei piazzali di centri commerciali, supermercati e uffici postali.

Ognuno si assuma le proprie responsabilità


ANTONIO CACACE (La DESTRA): LE DICHIARAZIONI SUI MANAGER DELL’ETM NON SONO DICHIARAZIONI ATTRIBUIBILI AL DIRETTIVO DEL PARTITO
.



CIVITAVECCHIA 19.03.2009 - Comunicato StampaLe dichiarazioni uscite ieri a mezzo stampa a nome de La Destra di Civitavecchia sul caso ETM ed in particolare sull’operato dei loro manager non sono espressione del partito, ma sono dichiarazioni personali di alcuni dirigenti locali. 
Ci tengo a precisare questo, perché la linea uscita fuori dall’ultimo direttivo non era a difesa del posto di lavoro dei 2 manager dell’ETM, ma era volta a salvaguardare e tutelare i lavoratori che nulla hanno a che fare con inchieste giudiziarie e buchi di bilancio (a sei zeri), e come giusto che sia per un partito di ispirazione sociale com’è La Destra. Ci tengo altresì a ribadire, come già specificato nel comunicato in questione, che il dr. Renda e il dr. Iarlori non sono iscritti al partito, che non hanno alcun rapporto e/o alcun legame politico (o di altro genere) con La Destra di Civitavecchia se non rapporti amichevoli e del tutto personali con alcuni esponenti de La Destra. Probabilmente proprio questo nobile sentimento (che sicuramente è garanzia di buona fede) non permette a tutti noi di rimanere distaccati da questa vicenda ed attendere serenamente il sopraggiungere degli eventi. Comprensibile ma non giustificabile!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI ANTONIO CACACE



Newsletter di Antonio Cacace
Iscriviti al servizio di newsletter on-line di Antonio Cacace
Inserendo il Tuo indirizzo e-mail riceverai le mie newsletter con notizie, comunicati stampa, aggiornamenti sulle mie attività e conoscerai in tempo reale le mie iniziative più importanti. Compila il seguente modulo.










Potere cancellare la vostra iscrizione alla newsletter in ogni momento compilando il seguente modulo.






.

Segnala ad Antonio


.
raccogli postaScrivimi in questa pagina quello che non funziona nel tuo Quartiere o inviami una tua proposta per rendere migliore, più sicuro e vivibile il tuo territorio. Porterò la tua voce nelle Istituzioni trasformando la tua segnalazione in un'azione concreta e, per quello che potrò, risolutiva. Inserisci i tuoi dati in modo che possa chiamarti e conoscerti. Le segnalazioni anonime non verranno prese in considerazione.
Grazie della tua collaborazione.

Antonio Cacace


INSIEME SI PUO'
Tuo Nome



Tua Email



Messaggio:



Antonio Cacace
.
.

Un Link a questo Blog


Collabora per la diffusione di questo blog. Inserisci nel tuo blog o nel tuo sito i banner di Antonio Cacace.com .
Questi sono i formati disponibili. Basta copiare il codice html oppure scaricare l’immagine ed inserirla nel tuo sito. 


170x177





200x164

Banner Antonio 200x164.
.
..




.






.170x139

Banner Antonio 170x139
.


.
.




Chi è Antonio



Sposato e papà di due bambine. Vive da sempre a Civitavecchia e lavora a Roma presso la sede centrale di un'associzione umanitaria internazionale.

Giornalista, iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Lazio, scrive per il quotidiano da lui fondato "La Voce del Popolo" e collabora con alcune testate giornalistiche.

Appassionato da sempre della politica ed è da sempre impegnato nel volontariato sociale.

Nel 2007 è tra i primi nella sua città (se non il primo) ad iscriversi  ne La Destra, il neonato movimento politico di Francesco Storace. Nel 2008 entra nel direttivo e viene nominato responsabile stampa e comunicazione per la sua città. A novembre del 2008 partecipa al 1° Congresso nazionale de La Destra come addetto stampa del partito. Nel 2009 viene nominato vice segretario della città di Civitavecchia e dirigente provinciale della Federazione unica di Roma e Provincia. Fa nascere a Civitavecchia il Dipartimento Donne de La Destra e Gioventù Italiana, il movimento giovanile del partito.

Nel 2009 contribuisce a far nascere il “Comitato per l’Emergenza Abitativa” nel Comune di Civitavecchia con i quali collabora tutt'oggi.

Il 15 gennaio 2010 si dimette da ogni incarico all'interno de La Destra e fuoriesce dal partito perchè ritiene che in ambito locale non vi siamo più le condizioni per lavorare e costruire. Il 02.02.2010 a seguito delle sue dimissioni fuoriesce dal partito 3/4 del direttivo locale.

A febbraio 2011 fonda e diventa presidente de Il Popolo della Città, un'associazione che nasce per promuovere e coordinare attività politiche, culturali e sociali col fine di restituire ai cittadini (o meglio al "Popolo della Città") il proprio futuro e il proprio territorio.

A maggio del 2013 "il Popolo della Città" presenta, per la prima volta, la lista civica dell'associazione alle elezioni amministrative di Santa Marinella (Roma) a sostegno della ricandidatura del sindaco uscente di centrodestra ed in coalizione con il Popolo della Libertà, Fratelli d'Italia, La Destra, la Lista civica del sindaco, Il Partito Liberale Italiano e Lazio in Movimento (e appunto la lista civica il Popolo della Città). Pur essendo sbarcata a Santa Marinella solo 3 mesi prima delle elezioni, la lista civica ottiene un ottimo risultato piazzandosi subito dopo i partiti del PDL e di Fratelli d'Italia e prima de La Destra di Storace e del Partito Liberale, contribuendo positivamente a far rieleggere (unico caso nel Lazio per quella tornata elettorale) un sindaco uscente di centrodestra.

A luglio del 2013 riesce a realizzare un vecchio sogno e fonda, insieme a un gruppo di amici, il quotidiano "La Voce del Popolo" (www.lavocedelpopolo.net).

A maggio del 2014 si candida al Consiglio comunale di Civitavecchia con la lista civica La Svolta ed a sostegno del candidato sindaco di centrodestra Massimiliano Grasso. La lista è la più votata delle 6 liste della coalizione (La Svolta, Fratelli D'Italia, Nuovo Centrodestra, Forza Civitavecchia, Civitavecchia Rinasce e Insieme Democratici per Grasso) e nonostante l'ottimo risultato, per soli 39 voti di scarto dal Movimento 5 Stelle la coalizione di centrodestra manca il ballottaggio contro il candidato sindaco di sinistra. I 150 voti presi da Antonio Cacace il 25 maggio sarebbero stati sufficienti, in caso di vittoria, a farlo eleggere in Consiglio comunale.

E' un convinto sostenitore del "Mutuo Sociale" e spera che un giorno possa essere approvato nella sua città e in tutt'Italia.

E' un appassionato della rete globale di internet in quanto la ritiene un mezzo di comunicazione eccezionale.

Ama la città in cui vive e si impegna affinché possa contribuire a renderla sempre più bella, sana e vivibile.

Sostiene che tutti debbano avere il dovere civile di impegnarsi al 100% ed a 360° per ciò che si ritiene giusto ed utile per la società perché è convinto che ogni generazione ha l'obbligo morale di lasciare ai propri figli un mondo migliore di quello ricevuto. Questo è per lui il vero senso della vita.

Gli piace giocare a tennis anche se è la cosa che gli riesce peggio.

Il tempo libero ama trascorrerlo con la famiglia e gli amici.

Policy

Lo Staff del Blog si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.

I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.

Lo Staff del Blog si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.

I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte. Se hai dubbi sull’argomento puoi inviare un’e-mail a: antonio-cacace@libero.it .

giovedì 1 aprile 2010

Contatti


CONTATTA ANTONIO CACACE
.

Per comunicare con Antonio puoi contattare il seguenti recapiti:



- E-MAIL:  antonio-cacace@libero.it  
- SITO WEB: www.antoniocacace.com
- FACEBOOK: antonio cacace
- TWITTER: antonio cacace
- Recapito tel.: 328/230.77.77




CONTATTA «IL POPOLO DELLA CITTA'»

Per comunicare con l'associazione il 'Il Popolo della Città' puoi contattare i seguenti recapiti:


- E-MAIL: ilpopolodellacitta@libero.it

- SITOWEB: www.ilpopolodellacitta.it

- FACEBOOK: Il Popolo della Città

- CANALE YOUTUBE: clicca qui




Antonio Cacace - bigliettino da visitaIl profilo di Antonio Cacace
Profilo Facebook di Antonio Cacace

Oppure compila la tua lettera direttamente da questa pagina.



Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:
  • I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del sito
  • Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
  • I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione.