domenica 5 settembre 2010

Cordoglio per le vittime italiane in Afghanistan


18.05.2010. Esprimo profondo cordoglio per le vittime dell’attentato in Afghanistan in cui sono morti due soldati italiani, il Sergente Massimiliano Ramadù e il Caporalmaggiore Luigi Pascazio rispettivamente di 33 e 25 anni, e solidarietà ai loro famigliari e al contingente di appartenenza, la Brigata Taurinense. Esprimo altresì un augurio di pronta guarigione ai soldati rimasti feriti.

Auspico che le vite spezzate di questi due giovani italiani siano motivo per affrontare in Parlamento una seria e necessaria riflessione sulla presenza dell'Italia in Afghanistan. Credo sia urgente affrontare il tema dell’evoluzione della missione affinché si possa garantire ai nostri militari adeguati elementi di sicurezza.
.

1 commenti:

Onore a Massimiliano e Luigi, caduti per compiere il prorpio dovere.
Che Dio li abbia in gloria.

Un italiano

Posta un commento