Benvenuti nel blog ufficiale di Antonio Cacace.

Questo blog nasce con il preciso intento di far sentire la propria voce ed esprimere il proprio pensiero, liberamente e democraticamente.

Questo Blog nasce perchè non mi piace subire gli eventi ma partecipare agli stessi. Ma anche per parlare e confrontarmi con chi vorrà sugli argomenti che più mi interessano.

Le regole: il blog non si avvale della facoltà di moderare preventivamente i commenti dei lettori. Purtuttavia, ricordo, che gli unici proprietari e responsabili dei commenti sono gli autori degli stessi e in nessun caso questo sito potrà essere ritenuto responpsabile per eventuali commenti lesivi di diritti di terzi.

lunedì 2 dicembre 2013

Civitavecchia, Cacace (PDC): "Subito al lavoro per le primarie nel Centrodestra".


"Serve un cambio di passo e riteniamo che la politica partecipata possa aprire a nuove candidature e promuovere la nascita di una nuova classe politica locale”.
CIVITAVECCHIA - “Subito al lavoro per le primarie nel centrodestra”. Antonio Cacace, Presidente dell’associazione Il Popolo della Città, propone, per la coalizione di centrodestra, le elezioni interne di coalizione.
“Le chiedevamo come Popolo della Cittá a dicembre del 2011 - afferma Cacace - subendo anche attacchi da alcuni notabili dell’allora giunta Moscherini e le chiediamo ancora oggi. Auspichiamo, visto anche i risultati del 2012, che i tempi siano maturi e che in giro ci siano più saggi e meno notabili”.

“Le primarie richiamano attenzione verso la politica, promuovono la partecipazione dei cittadini e, soprattutto, aggregano le persone all'interno della coalizione perché una delle regole di questa competizione serve a vincolare tutti i partecipanti nel sostegno al vincitore, invece di scontrarsi come com’è accaduto nel 2012, l’uno contro l’altro a vantaggio esclusivo della sinistra”.
“L'auspicio, quindi, è di non assistere più alla riedizione dell’ultima campagna elettorale, caratterizzata da troppi personalismi e da chi ha usato le “elezioni della cittá” per consumare vendette personali e saldare conti in sospeso. Serve un cambio di passo e riteniamo che solo la politica partecipata possa aprire le porte a nuove candidature e promuovere la nascita di una nuova classe politica locale”.
"Se ci si lavora da subito, le primarie si potrebbero indire entro dicembre e designare a gennaio il candidato alle elezioni. L’appello lo rivolgiamo a tutti coloro che si sentono alternativi alla sinistra che abbiamo visto in questi lunghi diciotto mesi al governo della città e lo rivolgiamo anche ai vertici nazionali e regionali dei partiti affinché possano contribuire a superare le distanze e a promuovere il confronto. Se non ci si pensa subito, sarà difficile superare il frazionamento nel centrodestra cittadino e le conseguenti candidature contrapposte”.

“Il Popolo della Città - conclude Cacace - ritiene che per scegliere i candidati le primarie siano una soluzione non più rinviabile. Vogliamo farlo dentro l’attuale coalizione di centrodestra, ma nel caso in cui le nostre giuste istanze dovessero sbattere nuovamente contro un muro di gomma, non ci sottrarremmo, con spirito di servizio, alla domanda che monta dalla società civile, ma che trova sponda già in numerosi soggetti politici, di una significativa svolta. Convinti comunque di fare quanto più ci sta a cuore: gli interessi della città e al tempo stesso della nostra parte politica, altrimenti condannata anche questa volta alla sconfitta”.

martedì 10 settembre 2013

Il Popolo della Città: "C'è chi va in Cina e chi resta a Civitavecchia".



CIVITAVECCHIA - “Esiste una relazione della Commissione Europea datata 23 maggio 2013 sulle sfide che attendono i porti europei con una programmazione di punti fondamentali per lo sviluppo del settore fino al 2030”, dichiarano Antonio Cacace e Nicola De Liguori del Popolo della Città.
“319 porti europei sono nella lista di quelli importanti e tra questi c’è Civitavecchia. Si tratta di un documento importante che descrive la strada da intraprendere, le strategie strettamente collegate e quelle di cooperazione con i Paesi europei. Tradotto in parole povere significa che ogni entità portuale non lavorerà in proprio, ma inserita in un contesto di sinergie tra i vari porti e le loro collocazioni con uno studio applicato sulle loro possibilità di partecipazione allo sviluppo comunitario.

martedì 16 luglio 2013

Il Popolo della Città: "A Civitavecchia manca un'ordinanza antivandali a tutela del patrimonio pubblico".

CIVITAVECCHIA - “E' da quando è nata la nostra associazione che lo diciamo: a Civitavecchia serve un’ordinanza antivandali sulla falsa riga di quelle varate dal Comune di Roma e da tante altre grandi città del nostro Paese per combattere il degrado. Anche a Civitavecchia, infatti, sarebbe indispensabile disciplinare questo malcostume in considerazione dei numerosi atti di vandalismo e di imbrattamento che continuano a verificarsi in città, l'ultimo in ordine di tempo è quello al parco Antonelli. Purtroppo la nostra proposta continua a rimanere lettera morta, ma confido nel senso civico dei Consiglieri comunali di Civitavecchia e mi auguro che prima o poi possa essere presentata in Consiglio comunale un'ordinanza che tuteli il patrimonio pubblico cittadino”. Lo dichiara Antonio Cacace, presidente dell'associazione cittadina 'Il Popolo della Città'.

“Un'ordinanza ad hoc del Consiglio Comunale che preveda una serie di inasprimenti per chi imbratta i muri, i cassonetti della città, per chi in sostanza nuoce al decoro urbano, associata ad una buona videosorveglianza potrebbe ridimensionare questo fenomeno. La legge che lo consente è la n. 94 del 15 luglio 2009 che prevede una serie di divieti e di sanzioni amministrative. Molti Comuni hanno già adottato provvedimenti di questo tipo per combattere il degrado urbano e per contrastare gli atti vandalici di danneggiamento del patrimonio pubblico e privato. A Roma sono state emesse numerose ordinanze antidegrado su rifiuti, writers, danneggiamenti e volantinaggio.
L'intento dell'ordinanza non dovrebbe essere solo repressivo: è necessario prevenire i comportamenti incivili per i cittadini e per i turisti che scelgono di trascorrere una giornata nella nostra - mi auguro ancora – bella Città d'incanto”.

giovedì 27 giugno 2013

IL PDC RISPONDE ALL’ATTACCO DEL COMUNE: DEGRADO E INEFFICIENZA REGNANO OVUNQUE. INUTILE NEGARE O REPLICARE INCAUTAMENTE



CIVITAVECCHIA - "Se a seguito delle nostre segnalazioni che hanno dato voce all'insofferenza dei cittadini dei quartieri dimenticati da questa amministrazione il Comune ha ritenuto di dover intervenire laddove il degrado e l'incuria la facevano da padrone, possiamo considerarci soddisfatti perché vuol dire che il nostro impegno in favore della comunità è utile e questo ci ripaga di tanti sforzi. E lo siamo lo stesso, anche se tutto ciò fosse avvenuto in maniera fortuita e casuale così come affermano (furbescamente?) dall’Ufficio Stampa del Comune". E’ questa la risposta del Popolo della Città, associazione cittadina, agli attacchi scomposti da parte del Comune di Civitavecchia a seguito delle numerose denunce di degrado che provengono da tutti i quartieri della città.

lunedì 20 maggio 2013

IL POPOLO DELLA CITTA': SCUOLA DON MILANI, I SOPRALLUOGHI NON BASTANO CI VUOLE UNA PERIZIA TECNICA

 
 
CIVITAVECCHIA - Il Popolo della Città, in relazione all'evacuazione totale della scuola Don Milani, avvenuta intorno alle 11.30 di venerdi 17 maggio, in seguito a degli scricchioli sospetti provenienti dal paveminto e scambiati da alcuni insegnati per una scossa di terremoto, chiede una analisi meno superficiale dell'accaduto. "Si faccia una relazione tecnica approfondita firmata e controfirmata" dichiarano Antonio Cacace e Nicola De Liguori del PDC "che certifichi l'agibilità totale dell'edificio, la sicurezza dei bambini non può attestarsi su semplici sopralluoghi e semplici parole di rassicurazione.

giovedì 9 maggio 2013

IL POPOLO DELLA CITTA’: LA NOSTRA PASSIONE POLITICA PER SANTA MARINELLA



SANTA MARINELLA - "In poco tempo il Popolo della Città ed il suo entourage di candidati al Consiglio comunale in lizza nella ormai imminente tornata elettorale per le amministrative di Santa Marinella a sostegno del Bacheca 2.0, sta ottenendo consensi da più parti.
 
Francamente non ci aspettavamo tutto questo consenso che ci ruota intorno – dichiarano soddisfatti i candidati ed in primis il presidente dell’associazione Antonio Cacace - segno evidente che le nostre idee non sono aria fritta ma concrete, fattibili e sentite ed il nostro intendere la politica con la gente e per la gente ha sicuramente effetti entusiastici in quanti fino ad oggi abbiamo avuto l’onore ed il piacere di incontrare per conoscerci, raccontarci e esporre con semplicità cosa vogliamo fare insieme, noi come associazione e la cittadinanza tutta, per rendere Santa Marinella e Santa Severa vivibili e fruibili da ogni punto di vista.

giovedì 25 aprile 2013

IL POPOLO DELLA CITTA': 450 FAMIGLIE ASPETTANO DA ANNI GLI ALLOGGI POPOLARI, I SOLDI CI SONO, LA VOLONTA’?



CIVITAVECCHIA - Il Popolo della Città torna sulla vicenda alloggi popolari. Il Presidente Antonio Cacace con il responsabile delle Politiche Sociali Nicola De Liguori, componente del direttivo dell’Associazione, riaprono la discussione di una tematica lasciata in archivio dall'Amministrazione comunale. «Ci troviamo di fronte ad un paradosso da Striscia La Notizia» dichiara Nicola De Liguori, «dove, se pur la risoluzione sia possibile e la strada da percorrere tracciata, cioè i soldi per le case popolari ci sono da anni, l’iter definitivo non accenna a partire perché sembra più importante dedicarsi ai rimpasti di giunta che ai problemi delle fasce più deboli, già pesantemente vessate.

mercoledì 24 aprile 2013

LA DESTRA ITALIANA PERDE IL SUO LEONE: ADDIO TEODORO BUONTEMPO


 
Ci ha lasciato Teodoro Buontempo, un uomo del popolo e sempre al servizio del popolo. Con lui la politica perde un combattente, un uomo onesto, fiero, uno che non mollava mai. Un Uomo di Destra, un militante che con passione e coraggio ha sempre portato avanti i valori di un'intera comunità. Memorabili e di esempio per tutti noi le sue battaglie in favore dei più deboli, per la casa e per il lavoro, uno che i quartieri più popolari e arretrati di Roma li conosceva molto bene.
Sapere che Teodoro Buontempo da oggi non c'è più mi rattrista. E' un onore per me averlo conosciuto ed ascoltato. Ciao Presidente.

Antonio Cacace

domenica 21 aprile 2013

A SANTA MARINELLA VETERANI DELLA POLITICA E VOLTI NUOVI LA CARTA VINCENTE DEL BACHECA 2.0

 
Oltre ai veterani della politica anche giovani in lista per far crescere la Perla del Tirreno con il centrodestra Alessandro Battilocchio, Stefano De Lillo e Andrea Augello a sostegno del Sindaco e la sua squadra
 
 
S. MARINELLA – Tanti i personaggi che l’altra sera hanno partecipato alla presentazione delle liste che appoggiano il candidato sindaco Roberto Bacheca. Sul parquet dello Sporting Club, oltre ai 112 candidati al consiglio, hanno aderito alla manifestazione diverse personalità tra cui l’ex euro parlamentare Alessandro Battilocchio, il consigliere regionale del Pdl Stefano De Lillo e il senatore Andrea Augello.
 
Tutti e tre hanno sottolineato l’ottimo lavoro svolto negli ultimi cinque anni dal primo cittadino uscente ed hanno chiesto ai presenti uno sforzo comune per riconfermarlo. Con loro, i rappresentanti delle sette liste a suo sostegno e cioè Mariani Andrea per il Pli, Marco Costanzi per la Destra, Leonardo Roscioni in rappresentanza di Fratelli d’Italia, Giampiero Rossanese per il Pdl, Antonio Cacace a nome del Popolo della Città, Simona Galizia per Lazio in Movimento e Carlo Pisacane per la lista Bacheca Sindaco.

martedì 16 aprile 2013

IL POPOLO DELLA CITTA' SBARCA A SANTA MARINELLA

 
Il sindaco Roberto Bacheca ha tenuto a battesimo il neonato gruppo cittadino
 


SANTA MARINELLA - Nasce anche a Santa Marinella “Il Popolo della Città”, associazione di cittadini che vuole contribuire al processo di rinnovamento della politica locale valorizzando il contributo della società civile e produttiva e promuovendo la compartecipazione attiva dei cittadini.

Il sindaco Roberto Bacheca ha tenuto a battesimo il neonato gruppo cittadino, guidato da Alessio Zamparini, che coordinerà un direttivo di dieci persone. Presenti anche il presidente dell’associazione Antonio Cacace, il consigliere comunale Marco Maggi e l’assessore Roberto Marongiu.


sabato 23 marzo 2013

Caso Marò: Con Monti e Terzi abbiamo confermato il pregiudizio del mondo sull'Italia

Ma del governo dei tecnici non si diceva che avrebbe restituito dignità e prestigio internazionale all’Italia?
Il “caso Marò” è vergognoso, o meglio la gestione del “caso Marò” è stata condotta, sin dal’’inizio, in maniera vergognosa e indegna di una potenza mondiale. E' La più grossa “figuraccia” (ma ho in mente ben altre parole) internazionale nella storia del nostro Paese.
E’ bastato che l’India alzasse un pò la voce per far "calare le braghe" al nostro governo (tecnico) ed abbandonare per la 2° volta i suoi soldati al nemico.
Con Monti e il Ministro Terzi abbiamo confermato il pregiudizio che l’Italia si porta da sempre nel mondo: il paese dei furbi e di chi si sottrae davanti alle difficoltà e agli ostacoli, lo
Stato del comandante "piacione e vigliacco" che abbandona la Concordia dopo il naufragio.
Fossimo in altri tempi all’India daremmo, casomai, Monti e Terzi e non certo i nostri Marò.
Sono amareggiato, incazzato, umiliato. In due parole: sono schiafato!



venerdì 15 marzo 2013

CIVITAVECCHIA: 'OBIETTIVO COMUNE' ADERISCE A IL POPOLO DELLA CITTA’



CIVITAVECCHIA – “Nicola De Liguori con il suo gruppo “Obiettivo Comune” aderiscono a Il Popolo della Città – l’associazione attiva a Civitavecchia da ben 2 anni – al fine di contribuire al processo di rinnovamento e di ricomposizione del centrodestra locale, nel segno della partecipazione diretta dei cittadini”. Ne danno notizia con un comunicato congiunto Obiettivo Comune e Il Popolo della Città.

venerdì 8 febbraio 2013

SENTENZA SULL’ARSENICO, CHIEDIAMO SCONTI E RIMBORSI SULLE BOLLETTE DELL’ACQUA PER IL DISSERVIZIO



CIVITAVECCHIA - «Apprendiamo con estrema soddisfazione la decisione del Giudice di Pace di Civita Castellana, che recentemente ha accolto il ricorso di un utente nei confronti del gestore del servizio idrico, stabilendo la restituzione di parte delle bollette per aver fornito acqua non potabile». E’ quanto dichiarano in una nota congiunta Lazio in Movimento e Il Popolo della Città.

lunedì 7 gennaio 2013

ACCA LARENTIA: OGGI RICORDIAMO 35 ANNI DI NON GIUSTIZIA


Oggi è il giorno del ricordo. Oggi ricordiamo i tre militanti del Fronte della Gioventù uccisi senza motivo davanti alla sede romana di via Acca Larentia alle 18.20 del 7 gennaio 1978 mentre stavano uscendo per un volantinaggio per un concerto di musica alternativa del gruppo “Gli Amici del Vento".

Sono passati trentacinque anni da quel giorno e in questi lunghi anni niente giustizia, non esistono ancora colpevoli. Sono passate tante altre storie di giovani vite, rosse e nere senza distinzione di appartenenza, sacrificate sull’altare delle Idee. Quegli anni oggi ci sembrano lontani perché fortunatamente quella assurda stagione di sangue e terrore è finita ma ricordiamo oggi, come ogni anniversario da quel maledetto giorno, perchè non dobbiamo dimenticarci di questi ragazzi che hanno sacrificato la propria giovinezza in nome di qualcosa di più alto e nobile, in nome delle proprie Idee a servizio e per la costruzione di un mondo migliore per tutti.

Ecco come viene raccontata la strage su Wikipedia, l'enciclopedia libera.