sabato 7 gennaio 2012

7 Gennaio 1978 - 7 Gennaio 2012: OLTRE 30 ANNI DI ACCA LARENTIA


Il 7 gennaio si commemorano a Roma, ma anche in tutt’Italia, i trentaquattro anni dall'assurda strage di Acca Larentia che vide cadere sotto il fuoco dell'anti-fascismo 3 giovanissimi militanti missini: Franco Bigonzetti, Francesco Ciavatta e  Stefano Recchioni.

Mantenere vivo il ricordo nelle coscienze è importante e fondamentale. Si tratta di tre ragazzi, di studenti disarmati, assassinati a colpi di arma da fuoco, a freddo e barbaramente, fuori la sede del Movimento Sociale Italiano. Giovani ragazzi che hanno perso la vita soltanto per aver affermato le proprie idee. E bisogna parlarne affinchè la storia non si ripeta. Occorre parlarne proprio oggi che i fatti violenti a sfondo politico sono in aumento perchè è importante ricordare quanto fossero feroci e bui gli anni di piombo.

34 anni però senza un colpevole e senza che nessuno abbia scontato nemmeno un giorno di galera, in un paese civile e democratico, è uno scandalo. 34 anni senza che nessuno, politici compresi, si sia mai impegnato a svolgere un'inchiesta seria e rigorosa - dobbiamo dirlo - è veramente una vergogna. E mi riferisco specialmente a quei politici di destra, quelli che hanno responsabilità politiche, quelli che, ogni anno di questi giorni, fanno a gara a recarsi ad Acca Larentia per dire "Io c'ero!". E quindi?!?!?

Ecco come viene raccontata la strage su Wikipedia, l'enciclopedia libera.

0 commenti:

Posta un commento