Benvenuti nel blog ufficiale di Antonio Cacace.

Questo blog nasce con il preciso intento di far sentire la propria voce ed esprimere il proprio pensiero, liberamente e democraticamente.

Questo Blog nasce perchè non mi piace subire gli eventi ma partecipare agli stessi. Ma anche per parlare e confrontarmi con chi vorrà sugli argomenti che più mi interessano.

Le regole: il blog non si avvale della facoltà di moderare preventivamente i commenti dei lettori. Purtuttavia, ricordo, che gli unici proprietari e responsabili dei commenti sono gli autori degli stessi e in nessun caso questo sito potrà essere ritenuto responpsabile per eventuali commenti lesivi di diritti di terzi.

domenica 11 gennaio 2015

Il Vaticano è il prossimo obiettivo dei terroristi dell’ISIS

Dopo i drammatici fatti di Parigi è altissima l’allerta anche in Italia per possibili attacchi terroristici.
ROMA – I servizi segreti americani hanno avvertito il Vaticano che la Santa Sede è il prossimo bersaglio dei terroristi dell’ISIS. Lo ha riferito la televisione di Stato israeliano Canale 1 che ha aperto il telegiornale di questa sera con questa notizia senza, tuttavia, fornire ulteriori dettagli in merito.
Nel frattempo fonti dell’intelligence italiana, come riporta l’agenzia Ansa, spiegano che Mossad e Cia hanno precisato che il Vaticano è un “possibile obiettivo”, ma al momento “non ci sono segnali concreti” che facciano pensare ad un attacco.
Ad avvalorare l’ipotesi attentati nella Capitale in quanto simbolo del cristianesimo è anche il tabloid tedesco Bild am Sonntag che, da informazioni raccolte dall’agenzia americana Nsa, rivela che l’attentato di Parigi dovrebbe essere il primo di una serie di attentati in Europa e Roma sarebbe fra gli obiettivi del terrorismo. La testata tedesca, sempre sulla base delle informazioni fornite dagli americani, scrive anche che “Commandos terroristici costituiti da 4 unità sarebbero diretti in Europa, talvolta camuffati come rifugiati”.
Quel che si sta registrando in Italia, dopo gli attacchi sanguinari dei giorni scorsi a Parigi, è già chiaro a tutti e il rischio che il nostro Paese possa essere veramente il prossimo bersaglio dei jihadisti non è un’ipotesi campata in aria e priva di fondamento. Il livello di allerta attentati terroristici è massimo tant’è che il capo della Polizia Alessandro Pansa ha già disposto l’innalzamento dei livelli di sicurezza non solo per i luoghi di culto e di preghiera ma anche per giornali e televisioni e già oggi, a piazza San Pietro, per l’Angelus di Papa Francesco, le misure di sicurezza sono state visibilmente rafforzate.
Di certo c’è che dopo la strage della redazione del Charlie Hebdo e le vittime nel sequestro della drogheria kosher a Place de Vincennes i jihadisti potrebbero alzare la posta e colpire il nostro Paese proprio perchè ospita il Vaticano ed è il centro della cristianità nel mondo.
Antonio Cacace
fonte: http://www.lavocedelpopolo.net/30191/il-vaticano-e-il-prossimo-obiettivo-dei-terroristi-dellisis/